Interviste

17 dicembre 2013

Prime riflessioni per il 2014: Siate lunghi di asset rischiosi, ma siate cauti!

Siate lunghi di asset rischiosi, ma siate cauti!

Giordano Lombardo - Group Chief Investment Officer di Pioneer Investments

img-giordano-lombardo

"La conoscenza umana aumenta, ma l'irrazionalità umana rimane la stessa"
John Gray

Il 2013 è stato un anno ottimo per gli investitori nei cosiddetti mercati "rischiosi": mentre vi scrivo, l'indice S&P500 segna un rialzo di circa il 30%, l'EuroStoxx 600 di oltre il 13% ed il Nikkei di quasi il 50%; anche il segmento obbligazionario high yield fa registrare rendimenti a doppia cifra.

Leggi tutto: Prime riflessioni per il 2014: Siate lunghi di asset rischiosi, ma siate cauti!

08 novembre 2013

Economie in transizione, azioni e investimenti alternativi

Economie in transizione, azioni e investimenti alternativi

Giordano Lombardo - Group Chief Investment Officer di Pioneer Investments

img-giordano-lombardo

"Tutta la mia vita è in attesa di domande a cui ho preparato le risposte"
Tom Stoppard

I primi di ottobre il nostro team di investimenti si è riunito per il terzo Global Investment Forum, in cui abbiamo discusso i trend secolari, le opportunità per il 2014 e come rafforzare ulteriormente il nostro processo di investimento. Il tono della discussione è stato positivo anche se consapevole della realtà attuale del mercato, la cui recente spinta è ancora principalmente determinata da una creazione senza precedenti di liquidità e da politiche monetarie estremamente espansive mantenute dalle banche centrali.

Leggi tutto: Economie in transizione, azioni e investimenti alternativi

31 ottobre 2013

Obbligazioni? Ci crediamo ancora

Obbligazioni? Ci crediamo ancora

Sandro Pierri - Chief Executive Officer di Pioneer Investments

img-sandro-pierri

Cambia il vento sui mercati. Prima dell’estate la Federal Reserve (la banca centrale degli Stati Uniti) aveva dichiarato di voler iniziare a "chiudere i rubinetti", mettendo gradualmente fine alle azioni di sostegno all'economia iniziate nel lontano 2008. Un annuncio che ha spaventato gli operatori finanziari, facendo scendere l'interesse verso il comparto obbligazionario, non più in grado di garantire i buoni rendimenti dei mesi precedenti.

Leggi tutto: Obbligazioni? Ci crediamo ancora

01 ottobre 2013

Mercati obbligazionari in acque tempestose

Mercati obbligazionari in acque tempestose

Giordano Lombardo - Group Chief Investment Officer di Pioneer Investments

img-giordano-lombardo

I am sailing, I am sailing/ home again ‘cross the sea
I am sailing, stormy waters/ to be near you, to be free (Rod Stewart)

I movimenti di mercato avvenuti a ridosso dell’estate hanno risvegliato negli investitorila consapevolezza di come il mercato obbligazionario sia di fronte ad un cambiamento epocale, dopo 30 anni di discesa inarrestabile dei tassi di interesse.

Leggi tutto: Mercati obbligazionari in acque tempestose

31 luglio 2013

Orientarsi in una fase critica

Orientarsi in una fase critica

Giordano Lombardo - Group Chief Investment Officer di Pioneer Investments

img-giordano-lombardo

Nella sua ultima lettera aperta agli investitori analizza il quadro macroeconomico, valutando gli elementi che potrebbero rallentare la ripresa della crescita nei paesi più segnati dalla crisi e quelli che invece cominciano a far pensare che il peggio sia davvero passato.
Tra i temi caldi al centro della sua analisi vi è anche la storia di crescita dei paesi emergenti, che rimane intatta nel lungo periodo, ma potrebbe subire degli aggiustamenti su orizzonti più brevi. Emblematico è il caso della Cina, che sta avviando delle manovre di politica economica finalizzate a migliorare la qualità della propria crescita economica, anche a costo di tollerare tassi di crescita più contenuti nel breve termine.

Leggi tutto: Orientarsi in una fase critica

31 luglio 2013

Reddito fisso, uno sguardo al futuro

Reddito fisso, uno sguardo al futuro

Si annuncia un anno difficile per il mercato obbligazionario. In USA, in particolare, i bassi rendimenti dei titoli di stato, il probabile aumento dei tassi d’interesse e i prezzi elevati delle obbligazioni societarie potrebbero portare a ritorni inferiori rispetto a quelli ottenuti negli ultimi anni.

Leggi tutto: Reddito fisso, uno sguardo al futuro

12 luglio 2013

Le politiche monetarie europee restano espansive

Le politiche monetarie europee restano espansive

La nostra valutazione sulle linee guida comunicate dalla BCE.

Quali sono le vostre valutazioni a seguito delle ultime dichiarazioni della BCE?

I tassi di riferimento sono rimasti invariati, ma le principali banche centrali stanno dimostrando comunque di poter cambiare le aspettative degli investitori. Il 4 luglio, la Banca Centrale Europea (BCE) ha sorpreso gli investitori dando indicazioni prospettiche sui tassi. La promessa che "la politica monetaria rimarrà accomodante per tutto il tempo necessario", finalizzata a dissipare le preoccupazioni degli investitori sul ridimensionamento del Quantitative Easing (QE) degli Stati Uniti, richiama molto la strategia di comunicazione adottata da tempo dalla Federal Reserve. Notevole è l'enfasi per il "recente inasprimento delle condizioni sui mercati finanziari a livello globale", che "possono influenzare negativamente le condizioni economiche".

Leggi tutto: Le politiche monetarie europee restano espansive

04 luglio 2013

Il calo cinese e le tensioni nel settore bancario

Il calo cinese e le tensioni nel settore bancario

Ci sono implicazioni per l'economia mondiale?

Il mercato azionario cinese è calato molto bruscamente in giugno e le banche sono state messe sotto pressione. Fanno bene gli investitori a preoccuparsi per la crescita?

Le banche sono senza dubbio il settore numericamente più rilevante del mercato cinese e quindi è abbastanza improbabile che il mercato nel suo complesso riesca ad avere un andamento divergente dal loro. Il problema sembrerebbe comunque riguardare unicamente questo settore. Le autorità vogliono frenare l'eccessiva erogazione di prestiti per renderla meglio gestita e maggiormente selettiva. L'atteggiamento della Banca Centrale Cinese induce a credere che le banche siano rimaste a corto di liquidità a seguito degli eccessivi prestiti e ora meritino un trattamento con tassi di interesse “punitivi” per coprire questa carenza. Un approccio molto risolutivo ed estremamente diverso da quello adottato nei paesi sviluppati per regolare il settore bancario.

Leggi tutto: Il calo cinese e le tensioni nel settore bancario

03 luglio 2013

"Abenomics" all'opera

"Abenomics" all'opera

La nuova politica economica giapponese ai primi test

Quali effetti sta avendo la cosiddetta “Abenomics” sull’economia giapponese?
L'effetto più evidente finora è stato quello sulle esportazioni. Grazie ad uno Yen più debole è aumentata la competitività delle aziende giapponesi, ma anche la fiducia dei consumatori sembra essere migliorata. Inoltre il clima positivo che si è instaurato e il trend positivo dei mercati azionari hanno contribuito ad un miglioramento dei consumi interni.

Leggi tutto: "Abenomics" all'opera

20 maggio 2013

I Paesi emergenti sempre più protagonisti

I Paesi emergenti protagonisti globali

img-saichin Se soltanto venti anni fa qualcuno mi avesse detto che i Paesi emergenti sarebbero arrivati dove sono adesso, non ci avrei creduto”. Michael Spence, premio Nobel per l’Economia nel 2001 con Joseph E. Stiglitz e George A. Akerlof, non ha nascosto il suo stupore nel corso dell’intervento tenuto nella seconda giornata del Colloquia Series Forum, organizzato lo scorso aprile a Pechino da Pioneer Investment.

Negli ultimi dieci anni le economie emergenti hanno fatto enormi progressi sul fronte della crescita economica e del miglioramento delle rispettive situazioni finanziarie.

Leggi tutto: I Paesi emergenti sempre più protagonisti