FATCA - Impatti sulla sgr e sui sottoscrittori

Il Foreign Account Tax Compliance Act (FATCA) - adottato dagli Stati Uniti il 18 marzo 2010 è una normativa statunitense il cui obiettivo è combattere l’evasione fiscale dei contribuenti americani.
Le regole FATCA includono una serie di procedure a carico di tutte le istituzioni finanziarie estere (comprese quelle italiane), tra cui le SGR, che detengono, direttamente o indirettamente, rapporti finanziari con soggetti assoggettati all’imposizione fiscale statunitense (US Person).
Il 10 gennaio 2014 è stato siglato l’Accordo Intergovernativo tra Italia e Stati Uniti per l’attuazione nel nostro Paese degli adempimenti FATCA e che prevede lo scambio automatico di informazioni di natura finanziaria su basi di reciprocità.

In conformità a quanto previsto dalla normativa, la Società di Gestione è tenuta, dal 1°luglio 2014, ad adempiere a taluni obblighi per identificare i clienti americani.
In particolare provvederĂ  a:
  • identificare le US Person (cittadini statunitensi o fiscalmente residenti in USA) e, in tale ambito, verificare l’attendibilitĂ  delle dichiarazioni rese dal cliente direttamente o anche per il tramite del Collocatore;
  • richiedere al cliente, il quale abbia dichiarato di non essere US Person, informazioni e/o documenti integrativi, in presenza di indizi di conti “statunitensi” (quali, ad esempio, la cittadinanza e la residenza fiscale) che comporterebbero l’assoggettamento ad imposte negli USA.;
  • segnalare all’amministrazione finanziaria statunitense (Internal Revenue Service - IRS) – tramite l’Agenzia delle Entrate - i dati delle US Person rientranti nell’ambito di applicazione della normativa di riferimento, ivi inclusi i dati relativi ai saldi dei conti ed alle relative movimentazioni.

Il sottoscrittore sarà tenuto – successivamente alla sottoscrizione, a comunicare eventuali cambiamenti alla Società di Gestione - anche per il tramite del Collocatore - che determinano modifiche in relazione alla residenza fiscale.